Alla scoperta del territorio sotterraneo

Immaginate una rete di tubi lunga 120 km che si dirama per tutto il territorio sotto le nostre case, e confluisce in due punti: l’IDA Foce Ticino e l’IDA Foce Maggia. Attraverso questi tubi scorre l’acqua da depurare che esce dalle nostre case e dalle industrie. Si distingue tra acque nere (wc), acque grigie (lavabi, lavabiancheria, bidet) e acque grasse (cucina).

 Attenzione! È molto importante sapere che, oltre alle acque di scarico domestiche, una diversa rete di condotte è stata costruita per liberare il terreno dall'acqua piovana che altrimenti allagherebbe le strade. Per questo motivo lungo le vie dei centri abitati si trovano i tombini, che però non sono collegati alla rete fognaria. Queste acque non giungono agli impianti di depurazione, bensì entrano direttamente nei fiumi e nei laghi. È quindi importantissimo che nei tombini entri solamente acqua piovana, e non vi venga gettata acqua sporca.